02/12/2008 – Articolo 29 del decreto anti crisi. Cosa cambia e cosa fare ora? Risponde l’onorevole del PD Giovanni Sanga

giovanni-sangaOnorevole Sanga, l’articolo 29 del decreto Anti-Crisi del Governo ha gettato confusione e perplessità in quanti hanno creduto nelle possibilità di una riqualificazione energetica degli edifici economicamente sostenibile.

Ho letto con grande attenzione i commenti sul blog. Le numerose persone ed aziende che hanno investito ed ora vedono un futuro incerto. Condivido le proteste e lo sdegno. Le agevolazioni sono state introdotte dalla finanziaria di Romano Prodi ed hanno registrato una grande condivisione da parte dei cittadini, delle famiglie e delle imprese. Ora, non si può arretrare! Il decreto, nella versione approvata dal Governo, prevede che per le spese sostenute nel 2008 bisognerà presentare un’istanza all’Agenzia delle entrate dal 15 gennaio al 27 febbraio 2009, senza sapere se ci saranno i fondi per ottenere lo sconto fiscale. Per il 2009, di fatto, l’agevolazione è limitata ai primi cinque mesi. Questo decreto va cambiato!

Cosa si può fare ora?

E’ necessaria una precisazione: il provvedimento approvato è un decreto legge. Ciò significa che il documento non è stato sottoposto ad alcun confronto parlamentare. E’ stato diramato direttamente dal governo e potrà rimanere in vigore per sessanta giorni: entro questo termine dovrà essere convertito in legge con una votazione parlamentare, altrimenti decadrà. Lì cercheremo di cambiarlo, utilizzando tutti gli strumenti durante i lavori parlamentari. Lo faremo con argomentazioni e dati che tengano conto della nuova sensibilità e del grande interesse che sul tema delle rinnovabili si sono diffusi nel Paese, nonché dei numerosi investimenti che singole famiglie ed aziende hanno fatto in questi anni, credendo in una idea di sviluppo economico sostenibile. La nostra battaglia la faremo tutta.

Continuerà a tenerci informati?

Naturalmente, anche perché senza un coinvolgimento in prima persona delle persone direttamente implicate nel problema non è possibile ottenere soluzioni efficaci. Ci prepareremo sin da ora raccogliendo le preoccupazioni e le segnalazioni di tutti i cittadini, delle aziende e delle associazioni. Invito tutti a farlo anche attraverso lo strumento del blog: già ora ci permette una forma quasi diretta di scambio di suggerimenti, proposte e soprattutto criticità. Terrò d’occhio i vostri commenti e se ci saranno domande e richieste specifiche cercherò di fornire una risposta, per quanto possibile.

Onorevole Giovanni Sanga, 46 anni, bergamasco, parlamentare del Partito Democratico e membro della X commissione (sviluppo economico) alla Camera.

Collegamenti:

Articolo de Il Sole 24 Ore a riguardo

Altri articoli di questo sito

Annunci

13 risposte a “02/12/2008 – Articolo 29 del decreto anti crisi. Cosa cambia e cosa fare ora? Risponde l’onorevole del PD Giovanni Sanga

  1. Dopo la notizia del dietrofront sulla retroattività uscita il 3 Dicembre non si è più saputo niente. Qualcuno di voi sa quale dovrebbe essere l’iter e i tempi previsti che confermeranno questa notizia? C’è qualche data pianificata per la discussione in parlamento?

  2. Ciao, ti invito ad aderire alla catena di blog che chiede la cancellazione dell’art 29 del decreto anti crisi, quello che taglia i fondi per migliorare l’efficienza energetica degli edifici: http://blog.libero.it/KudaBlog/6021706.html

  3. Importanti novità sul Decreto Anti Crisi. Di fronte alle proteste provocate dall’articolo 29 molto probabile il ritorno della retroattività del decreto. Un primo passo nella giusta direzione. Per saperne di più fate riferimento all’articolo in Home Page.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...